Giugno 2020

Cinque modi per dimostrare il vostro valore, anche a distanza

Elizabeth Grace Saunders

Giugno 2020

Cinque modi per dimostrare il vostro valore, anche a distanza

Con i livelli di disoccupazione che stanno toccando i valori massimi dai tempi della Grande Depressione, molte persone non hanno il privilegio di lavorare, e quelle che ce l’hanno si chiedono nervosamente se e per quanto continueranno ad avere questa opportunità.

Se rientrate nella seconda categoria, la vostra è una preoccupazione legittima. Molte aziende stanno combattendo per fare un po’ di fatturato, per non parlare dei profitti. E, data la diffusione del lavoro a distanza, non si ha più l’abituale contatto con colleghi e manager. Quando si stava in ufficio, si potevano avere interazioni informali con gli altri più volte al giorno. Ora, se non si ha una riunione in agenda, viene da chiedersi se qualcuno si ricorda di noi e, cosa più importante, quanto contiamo noi per l’organizzazione.

Non potete essere assolutamente certi che la vostra posizione sia sicura e ci saranno certamente fattori che esulano dal vostro controllo. Ma ci sono modi in cui potete rendere voi stessi e i vostri risultati più visibili alla vostra organizzazione, anche quando non siete nello stesso edificio. I suggerimenti che seguono consistono in cinque passi concreti su cui potete concentrarvi qui e ora, per aumentare le vostre probabilità di far funzionare al meglio il vostro lavoro durante questo periodo tumultuoso e dimostrare il vostro valore mentre lavorate a distanza.

 

Fate il vostro lavoro

Fare il proprio lavoro è sempre una buona idea. Ma in tempi in cui le aziende e le organizzazioni devono prendere decisioni difficili su chi tenere e chi no, fare il proprio lavoro - e farlo bene - è essenziale.

Come time management coach, ho lavorato con molti clienti in questo periodo di incertezza. E la sensazione che ho avuto è che ci sia stato un periodo di grazia a marzo e parte di aprile, mentre le persone si stavano adattando a lavorare da casa. I manager erano più indulgenti se notavano un calo di produttività o dei passi falsi qua e là. Ma ora che sono passati diversi mesi di lavoro a distanza, stanno tornando gli standard di rendimento più elevati. Se non l’avete ancora fatto, mettete in atto un sistema per tenere traccia dei vostri compiti e spuntarli, anche se il vostro programma viene modificato perché avete altre responsabilità a casa.

 

Ditelo agli altri

Non vi consiglio di farvi avanti a ogni singolo incontro, e non vi consiglio assolutamente di prendervi il merito per il lavoro altrui. Ma se avete realizzato qualcosa di significativo, condividetelo. Potreste discutere con il vostro capo alcuni punti salienti del vostro lavoro ogni settimana, sia negli incontri one-to-one sia tramite e-mail. O parlare in una riunione per condividere ciò che il vostro team sta facendo. O anche fare una presentazione su alcune best practice che potrebbero aiutare altri colleghi in un ruolo simile. Concentratevi non solo su ciò che avete fatto, ma anche su come ha prodotto risultati positivi per la vostra organizzazione. Questo non è vantarsi, ma semplicemente informare gli altri su come state ottenendo grandi risultati, anche se non vi possono vedere al lavoro. E questo vi dà una maggiore visibilità in tutta l’organizzazione, poiché le persone capiscono il ruolo che ricoprite e il valore che apportate.

 

Aiutate il vostro capo

Anche se non dovete sovraccaricarvi di lavoro extra fino all’esaurimento o al punto di non riuscire a mantenere i vostri impegni, cercate il modo di rendere la vita del vostro capo più facile. Ad esempio, consegnate il vostro lavoro in anticipo, in modo che il vostro manager abbia più tempo per esaminarlo prima di una riunione, o siate più preparati nelle vostre riunioni individuali, in modo che siano il più concise ed efficaci possibile. Queste piccole cose aiutano a ridurre la pressione sul vostro capo che, quindi, non dovrà preoccuparsi che riusciate a svolgere e portare a termine il vostro lavoro. E se avete capacità extra, offrite di aiutare assumendo incarichi ulteriori o proponetegli di svolgere delle attività al suo posto. Questo dimostrerà non solo che siete persone che fanno il loro lavoro, ma anche che siete capaci di prendere iniziative. Anche se il vostro diretto superiore non sempre ha voce in capitolo nelle decisioni di licenziamento, nel caso ce l’avesse, metterà certo una buona parola per voi se gli rendete le cose più facili.

 

Giocate correttamente

Una delle attività che i miei clienti apprezzano di meno è dover mediare nelle discussioni tra le persone del loro team. Assorbono energia e, in generale, considerano che faccia perdere loro un sacco di tempo.

In questo periodo, il vostro obiettivo dovrebbe essere non solo quello di essere apprezzati per il vostro prezioso contributo individuale, ma anche per quello che siete in grado di dare per elevare il livello dell’intero team. Cercate di risolvere le differenze con i vostri colleghi da soli, senza coinvolgere il vostro manager. Se pensate di dover assolutamente portare i punti di disaccordo davanti al vostro capo, fatelo il meno possibile e solo quando veramente appropriato. Questo approccio al conflitto dimostrerà che avete la capacità di comunicare e di collaborare bene con gli altri e impedirà al vostro capo di esitare a mettervi in squadra temendo che non sappiate giocare bene con gli altri.

 

Diffondete positività

Un risultato molto sfortunato di questa stagione è che ha fatto emergere alcuni comportamenti alquanto antisociali in alcune persone. La risposta di molti alle proprie paure è la tendenza a controllare gli altri. Negli ultimi due mesi ho visto più comportamenti aggressivi online e più persone mettersi a urlare in pubblico prendendosela con degli estranei di quante ne abbia viste in tutta la mia vita. E dato che il pensiero prevalente nella mente della maggior parte delle persone e in tutti i media è la pandemia di Covid-19 – un tema generatore di ansia per molte persone – l’atmosfera si è colorata di una forte negatività.

Sforzatevi di essere diversi. Quando chattate prima dell’inizio di una riunione o inviate un’e-mail, parlate di qualcosa - qualsiasi cosa - che non sia il Coronavirus. Potrebbero essere gli uccelli che avete visto durante una passeggiata, le cose divertenti che fanno i vostri figli, o un libro che state leggendo. Se necessario, inventatevi qualcosa di nuovo ogni giorno. Qualunque sia l’argomento su cui vi concentrate, fate in modo che porti un contributo positivo alla vita dei vostri colleghi.

Se, per di più, siete capaci di essere spiritosi, fatelo. Le risate e l’energia positiva sono un forte collante per le squadre e fanno sentire bene le persone che vi circondano. Anche se fare un buon lavoro ed essere una presenza positiva non garantisce che la vostra posizione diventi più solida nell’affrontare un possibile licenziamento, aumenterà comunque le vostre probabilità perché state dimostrando il vostro valore all’organizzazione e alle persone che vi circondano.

Molto di ciò che accade nel mercato del lavoro, e in particolare al vostro lavoro, sarà fuori dal vostro controllo. Non potete controllare quali business verranno considerati essenziali o meno, né potete controllare i cambiamenti organizzativi e il numero di dipendenti. E ci sono molti fattori che determinano la domanda di mercato per il vostro lavoro. Tuttavia, se seguirete i cinque consigli di cui sopra, farete tutto quanto in vostro potere per ottenere il massimo impatto e goderne il credito nell’ambito del vostro ruolo. E farete un’impressione positiva nel processo.

 

 

Questo articolo gratuito fa parte di una serie realizzata allo scopo di contribuire allo sforzo di far fronte alle conseguenze della pandemia. Se avete apprezzato questi articoli, considerate un abbonamento a Harvard Business Review Italia. È il modo migliore per aiutarci a rafforzare l’iniziativa.
 

 

Elizabeth Grace Saunders è una coach di gestione del tempo e fondatrice di Real Life E Time Coaching & Speaking. È autrice di How to Invest Your Time Like Money e Divine Time Management. Per saperne di più, visitate il sito www.RealLifeE.com.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

Edizione Digitale

Leggi Hbr Italia
anche su tablet e computer

Newsletter

Lasciaci la tua mail per essere sempre aggiornato sulle novità di HBR Italia