Speciale Mobilità sostenibile

L’energia pulita di Edison Next

Intervista a Giovanni Brianza, Ceo di Edison Next, società del Gruppo Edison

Settembre 2022

L’energia pulita di Edison Next

La transizione energetica e le misure per accelerare la decarbonizzazione sono sempre più stringenti e prevedono un impegno crescente al 2030 e oltre. In questo contesto opera Edison Next, qual è la vostra missione?

Ci troviamo in una situazione molto critica: raramente il settore dell’energia ha attraversato un periodo così complesso. La crisi energetica innescata dalle dinamiche geopolitiche in atto ci obbliga a pensare diversamente: la transizione energetica che era un indirizzo di politica industriale nel lungo termine è diventata un’esigenza nel breve periodo. In un tale contesto, la missione che ci siamo dati è di aiutare le aziende e i territori in questo difficile ma necessario percorso di decarbonizzazione e di transizione ecologica. Lo facciamo proponendoci come partner di lungo periodo e grazie ad una piattaforma di servizi, tecnologie e competenze unica sul mercato.

Per garantire una transizione che sia sostenibile sotto tutti i punti di vista, anche quello sociale ed economico, agiamo su due fronti: da un lato riducendo i consumi ed il contributo emissivo del tessuto industriale, delle aziende e delle pubbliche amministrazioni, dall’altro ne garantiamo la competitività sui mercati di riferimento.

 

Edison Next è impegnata nella rigenerazione urbana supportando le amministrazioni locali nel ridisegno delle città. Come si articola il vostro supporto in termini di vivibilità, mobilità e sostenibilità?

Aiutiamo le città ad evolvere con servizi di rigenerazione urbana e progetti di smart city facendo leva sui nostri servizi in grado di abilitare questi obiettivi. Il teleriscaldamento, ad esempio, che con l’utilizzo di pompe di calore, biomassa da filiera corta, gas verdi, sta evolvendo in ottica sostenibile. L’illuminazione pubblica, che rappresenta l’infrastruttura più capillarmente diffusa sul territorio, è un altro “tassello” chiave e sta anch’essa “cambiando pelle”: da semplice corpo illuminante ad “antenna” smart anche per altri servizi come la ricarica per i veicoli elettrici, la sicurezza, il monitoraggio ambientale. Mettiamo a disposizione delle amministrazioni piattaforme digitali per il controllo e monitoraggio della città e tutti quei servizi che migliorano la qualità della vita e la sicurezza dei cittadini, come i sistemi di gestione del traffico, di smart parking e gli attraversamenti pedonali intelligenti, ad esempio. Affianchiamo, inoltre, la pianificazione urbanistica con la pianificazione energetica, consentendo di progettare iniziative tra loro coordinate ed evitando uno scenario impiantistico frammentario e sovradimensionato, causa di inutili sprechi di risorse.

 

Quali le proposte Edison Next per la mobilità, in particolare elettrica, per una transizione nell’uso dei carburanti e per il gas?

Mobilità sostenibile per noi non è solamente mobilità elettrica, ma significa mettere in campo tutti e tre i vettori chiave – elettrico, gas e idrogeno a tendere. In ambito mobilità elettrica, siamo al fianco di aziende e pubbliche amministrazioni per accompagnare la trasformazione in elettrico delle loro flotte, siano esse costituite da veicoli aziendali, commerciali o dal trasporto pubblico locale. Realizziamo, anche facendoci carico dell’investimento, infrastrutture di ricarica della potenza più adeguata al contesto: da colonnine a bassa-media potenza, fino ad arrivare ad hub di ricarica super fast ad altissima potenza. Forniamo energia 100% rinnovabile certificata necessaria per alimentare le infrastrutture e ci occupiamo della loro gestione.

Per la mobilità pesante e per il trasporto pubblico locale progettiamo e realizziamo soluzioni basate su biometano e idrogeno, che possono comprendere la semplice fornitura del vettore energetico, fino ad arrivare alla realizzazione dell’impianto di produzione.

 

L’idrogeno è sempre più considerato un vettore chiave nel processo di decarbonizzazione del Paese e avrà un ruolo essenziale per raggiungere i target italiani di neutralità climatica al 2050. Entra anche questo tra gli obiettivi di Edison Next?

Edison Next guarda all’idrogeno come ad un vettore energetico strategico e sinergico al proprio core business. Per questo motivo, stiamo sviluppando numerosi progetti integrati lungo tutta la catena del valore per la produzione e l’utilizzo di idrogeno verde a beneficio di tutti gli usi finali, dalla generazione elettrica, all’industria, alla mobilità sostenibile. Edison Next è in posizione ottimale per diventare un player importante nel settore dell’idrogeno in quanto in grado di coprire tutta la catena del valore. Partiamo da un posizionamento unico e già consolidato, che fa leva sul Gruppo Edison, secondo operatore per capacità installata di eolico e fotovoltaico in Italia, su un solido know how tecnico nella produzione di idrogeno, anche grazie alla presenza nel gruppo di un importante costruttore internazionale di elettrolizzatori, McPhy, con produzione in Italia, su forti competenze nell’ambito dei servizi energetici integrati e su una profonda conoscenza del mercato elettrico, nonché sulla nostra presenza nella filiera del mercato commodity e dei servizi energetici, con un portafoglio di clienti diversificato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400