SELF MANAGEMENT

Trasferimenti soddisfacenti

Il lavoro vi porta lontano da casa? Ecco come ricavarne tutti i vantaggi e limitarne i costi.

Prithwiraj Choudhury

Settembre 2020

Trasferimenti soddisfacenti
Bill Wiseman si trovava di fronte a un dilemma. Lavorava da due anni nell’ufficio McKinsey di Seattle quando la moglie trovò lavoro a Okinawa. A questo punto doveva decidere se continuare come consulente negli Stati Uniti o accettare la posizione di engagement manager che si era aperta nella sede sud-coreana. Se da una parte desiderava la promozione e anche rimanere vicino alla consorte, dall’altra conosceva male la cultura e la lingua di quel Paese e si chiedeva se un trasferimento in Asia potesse danneggiare la sua carriera. Molti professionisti riconosceranno quanto sia difficile una scelta di questo tipo, avendone affrontate di simili in prima persona. Nonostante negli ultimi mesi la crisi del Covid-19 abbia pressoché azzerato gli spostamenti, la mobilità geografica è diventata un fattore chiave per i manager e i lavoratori della conoscenza che puntano a progredire nell’odierna economia globalizzata, in particolare all’interno delle organizzazioni multinazionali; ed è improbabile...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!