settembre 2018

Intelligenza collaborativa: umani e robot stanno unendo le forze

H. James Wilson e Paul R. Daugherty

03 Settembre 2018

Intelligenza collaborativa: umani e robot stanno unendo le forze

L’intelligenza artificiale sta trasformando tutti i settori dell’economia ma non c’è ragione di temere che i robot andranno a sostituire i lavoratori umani. Infatti le aziende che automatizzano le operazioni al fine principale di ridurre la forza lavoro otterranno un guadagno di produttività solo transitorio, gli autori ne sono certi. Dalla loro ricerca, che ha coinvolto 1500 aziende in un’ampia gamma di settori, emerge infatti come i maggiori incrementi di produttività si ottengano quando esseri umani e macchine intelligenti lavorano insieme, potenziando i rispettivi punti di forza.

Le persone devono addestrare gli operatori artificiali, interpretarne gli output e garantire che vengano impiegati in maniera responsabile. I secondi possono a loro volta aiutare le persone nella raccolta e nell’elaborazione dei dati, nel servizio clienti routinario e nel lavoro fisico, liberandoli in tal modo per compiti di livello più alto che richiedono capacità di leadership, di pensiero creativo, di giudizio e altre abilità umane.

Per trarre il massimo dall’intelligenza artificiale le aziende devono riprogettare i processi di business. Dopo aver deciso che cosa va migliorato (flessibilità, rapidità o scalabilità operativa; decision making; capacità di personalizzare prodotti e servizi) possono individuare le soluzioni più appropriate. Questo significherà non soltanto implementare tecnologia AI ma anche curare lo sviluppo di lavoratori in grado di operare efficacemente a livello di interfaccia uomo-macchina.

Gli autori descrivono come una serie di aziende stia già facendo questi passi per ottimizzare l’intelligenza collaborativa. Ma molte altre dovrebbero seguirne l’esempio.

 

prezzo 5,00

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti

Partner center