SPECIALE / MANAGEMENT INTERNAZIONALE

Spostare l’attenzione sui mercati emergenti

SHANE TEDJARATI

Settembre 2014

Poco più di una decina di anni fa il CEO di Honeywell, David Cote, ha avviato una trasformazione radicale dell'azienda. Una delle maggiori lacune che aveva identificato nella sua strategia concerneva i mercati emergenti. Pur vendendo prodotti industriali e servizi negli Stati Uniti e in Europa da oltre un secolo, Honeywell non capitalizzava sulla crescita in corso in altre regioni, prime tra tutte la Cina e l'India. Cote voleva cambiare questo stato di cose, perciò mi ha invitato a entrare in azienda direttamente alle sue dipendenze. Era un messaggio molto chiaro per tutti: da allora in poi la globalizzazione sarebbe stata per Honeywell una priorità strategica. Devo ancora vedere un'azienda di successo nei mercati emergenti nella quale il leader del cambiamento riporta a qualcuno che non sia il CEO. Cote mi ha chiesto di concentrarmi anzitutto sulla Cina, convinto com'era che se avessimo avuto successo laggiù, ce l'avremmo fatta più...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!