GRANDI IDEE

Il futuro delle città sostenibili

Ci sono grandi opportunità per il settore privato che voglia impegnarsi nella costruzione di città efficienti e competitive.

JOHN D. MACOMBER

Settembre 2013

Entro il 2050, il numero di persone che vivrà nelle città sarà quasi raddoppiato, passando dai 3,6 miliardi del 2011 ad oltre 6 miliardi. Eppure, le aree urbane di tutto il mondo sono già sovrappopolate e soffrono, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo, di una mancanza d’acqua potabile, di elettricità e di altre risorse essenziali al sostegno di popolazioni in crescita esplosiva e di economie ancora fragili.   I problemi derivanti da un'urbanizzazione incontrollata sono fra le sfide più importanti del nostro tempo. Rappresentano, d'altra parte, anche una delle maggiori opportunità per il settore privato, con tutte le responsabilità che ciò comporta. Questo settore si trova nella posizione ideale per plasmare le città del futuro e fare in modo che siano sostenibili e competitive sul piano economico. Molti investitori e grandi aziende ritengono che la soluzione dei problemi delle città rientri nell'ambito d’intervento dei Governi e che saranno questi...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!