TALENTI

Come i non lingua-madre possono sfondare il soffitto di vetro

Laura Huang, Marcia Frideger e Jone L. Pearce

Giugno 2014

Negli Stati Uniti è da lungo tempo che è illegale discriminare sulla base dell’origine nazionale, ma per molte persone altamente qualificate la cui lingua madre non è l’inglese permangono forti barriere invisibili. Un esempio è dato dalla difficoltà che incontrano nel cercare posizioni a livello dirigenziale. Un altro è la minore probabilità rispetto a persone di lingua madre di ottenere finanziamenti per iniziative imprenditoriali. Due studi da noi condotti ne danno una spiegazione. Molti percepiscono le persone non di lingua madre inglese come politicamente meno abili di altre, e dunque carenti della capacità d’influenza necessaria per essere un leader o un sostenitore di successo. Nel primo dei nostri esperimenti abbiamo chiesto a 179 laureandi e laureati di valutare dei candidati per una posizione di manager intermedio sulla base di curriculum, fotografia e intervista audio. Abbiamo anche chiesto loro di valutare le capacità politiche dei candidati, quelle di comunicazione e quelle...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!