DIVERSITY

Una formazione efficace sui pregiudizi inconsci

Sensibilizzare non basta. Bisogna insegnare alle persone a gestire i pregiudizi, cambiare i comportamenti e monitorare i progressi.

Francesca Gino, Katherine Coffman

Ottobre 2021

Una formazione efficace sui pregiudizi inconsci
In tutto il mondo, in risposta all’indignazione pubblica suscitata dagli episodi di razzismo sul lavoro e alla crescente evidenza del costo che comporta il senso di esclusione che provano alcuni dipendenti, i manager cercano di migliorare la diversità, l’equità e l’inclusività nelle loro aziende. Nell’ambito di questi tentativi, la formazione sui pregiudizi inconsci svolge un ruolo importante. Questa formazione mira a rendere le persone consapevoli delle scorciatoie mentali che portano a esprimere automaticamente dei giudizi spesso basati sulla razza e sul genere, in merito al talento o al carattere di una persona. L’obiettivo è ridurre i pregiudizi negli atteggiamenti e nei comportamenti sul lavoro, dalle decisioni riguardanti le assunzioni e le promozioni alle interazioni con i clienti e i colleghi.   Secondo le ricerche, tuttavia, la formazione tradizionale sul tema dei pregiudizi inconsci non funziona. In una meta-analisi di oltre 490 studi riguardanti 80mila persone, condotta nel 2019, lo psicologo...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!