PERFORMANCE

Non lasciate che le metriche compromettano il vostro business

L’ossessione per i numeri può affossare la vostra strategia

 

MICHAEL HARRIS E BILL TAYLER

Ottobre 2019

Negli ultimi decenni, legare parametri di performance alla strategia è diventata una best practice comunemente accettata. La strategia è astratta per definizione, ma le metriche le danno forma, consentendo alla nostra mente di comprenderla più immediatamente. La vecchia strategia di Ford Motor Company “La qualità al primo posto” si potrebbe tradurre in standard di performance del Six Sigma. “Think different” di Apple e “Creare il futuro” di Samsung si potrebbero legare alla quantità di fatturato generata da nuovi prodotti. Se la strategia è il progetto tecnico per la costruzione di un’organizzazione, le metriche sono il cemento, i muri a secco e i mattoni. Ma c’è una trappola nascosta in questa architettura organizzativa: l’azienda può perdere facilmente di vista la propria strategia e focalizzarsi esclusivamente sulle metriche che dovrebbero rappresentarla. Un esempio estremo di questo problema è dato dal caso Wells Fargo, dove alcuni dipendenti hanno aperto conti di deposito ed...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!