SELF MANAGEMENT

Coaching per il cambiamento

Come aiutare i collaboratori a realizzare il loro potenziale

Richard Boyatzis, Melvin Smith ed Ellen Van Oosten

Ottobre 2019

CAMBIARE È DIFFICILE. Chiedetelo a chiunque abbia provato a cambiare carriera, a sviluppare una nuova competenza, a migliorare una relazione o a spezzare una vecchia abitudine. Eppure, per la maggior parte delle persone, arriva un momento in cui il cambiamento si rende necessario e rappresenta un passo decisivo verso la realizzazione di un potenziale e il raggiungimento dei propri obiettivi, sia professionali che personali. Quando quel momento si presenta, le persone hanno bisogno di supporto per affrontare il processo. In altre parole, di un coach. Ed è a quel punto che entrate in campo voi. Che siate il capo, una collega, un amico o il coniuge, introversi o estroversi, emotivi o analitici, con una lunga esperienza d'azienda o meno, potete imparare a facilitare un cambiamento positivo nelle persone che vi circondano. Tutti e tre lavoriamo come coach professionisti in un'ampia gamma di stadi di carriera, funzioni, settori e Paesi. Abbiamo...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!