START-UP INTERVIEW

La nuova frontiera del Pharma

Intervista di Cristina Capece a Giuseppe Mineo, CEO di Pharmap

Cristina Capece

08 Novembre 2019

Quasi sempre ricorriamo al delivery solo per pigrizia. Spesso però costituisce un servizio essenziale, oltre che comodo. Molti, durante i vari malanni stagionali, hanno sicuramente provato la tipica esperienza del “non riesco ad alzarmi dal letto”. Altri sono talmente impegnati da non riuscire a ritirare le ricette dal medico.  Altri ancora non vogliono perdere tempo in farmacia tra code e prodotti non disponibili.
Insomma, serve qualcuno che si occupi al posto vostro di svolgere queste commissioni. E se vi state chiedendo chi, vi presentiamo subito Pharmap, la soluzione di home delivery farmaceutico ideata da due giovani imprenditori.

Avete chiuso il 2018 con un fatturato che sfiora il milione di euro e il Corriere Innovazione vi ha selezionato tra le cinque rivelazioni del 2019. Qual è la formula del vostro successo?

La crescita è esponenziale. Quest'anno abbiamo superato il milione di euro di fatturato già nel primo semestre (+86% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente) e le richieste di consegna sono in crescita di oltre il 500% rispetto all’anno scorso. Sono indicatori che dimostrano quanto venga apprezzato il nostro servizio. Questi sono gli anni della digitalizzazione dei servizi e Pharmap ha saputo intercettare e rispondere al bisogno di due attori nell’ecosistema salute: quello dei consumatori finali che, per malessere o mancanza di tempo, non riescono a recarsi in farmacia, e quello dei farmacisti che oggi più che mai hanno l’esigenza di consolidare e ampliare il proprio bacino di clientela, attraverso l’offerta di nuovi servizi che semplifichino la vita dei propri pazienti.

Come è nata l’idea? E quali sono le vostre skill distintive? 

L'idea è nata da un'esigenza. Ero solo e lontano da casa, stavo male e non potevo andare in Farmacia ed è in quel momento che ho pensato quanto sarebbe stato utile un servizio che potesse farlo per me. Da lì è partito tutto. Insieme al mio socio Giulio Lo Nardo (Co-founder e Managing Director), abbiamo cominciato a lavorarci, abbandonando le nostre precedenti attività per tuffarci anima e corpo in questa idea. All'inizio facevamo tutto noi due, dall'attività di management fino alle consegne. Oggi in Pharmap lavorano più di 20 professionisti, con un'età media di circa trent'anni, oltre a centinaia di vettori, sparsi in tutta Italia. Grazie al lavoro e alla passione di tutti i nostri collaboratori, Pharmap è divenuto, a distanza di pochi anni, il primo player della consegna farmaci a domicilio sul mercato Italiano, perché ha saputo instaurare un rapporto fiduciario con farmacie e clienti, skill indispensabili per poter operare in un settore delicato come quello del delivery farmaceutico.

Come funziona il vostro servizio? 

L’utente può collegarsi al sito pharmap.it o scaricare l’app Pharmap (o chiamare un call center gratuito) indicare l’indirizzo presso cui desidera ricevere il farmaco e selezionare la farmacia che preferisce, tra quelle a lui più vicine. È possibile scegliere tra un’ampia gamma di prodotti venduti dalla Farmacia (sia farmaci che extra-farmaci) e richiederne la consegna a domicilio attraverso un corriere. Quest’ultimo, in bici o scooter, si recherà in farmacia e, munito di apposita delega ritirerà i prodotti scelti dal paziente in busta chiusa e li consegnerà all’indirizzo selezionato entro 60 minuti dalla richiesta o nella fascia oraria indicata. È anche disponibile, in modalità totalmente gratuita, il servizio “Fast Track”, che permette di accertarsi della disponibilità del farmaco e ritirarlo, all’orario più comodo, direttamente in farmacia. Nel caso in cui l’utente abbia bisogno di un farmaco prescrivibile, il corriere (ancora una volta dotato di apposita delega) provvederà prima al ritiro della ricetta in busta chiusa a casa del paziente o dal medico curante, e, successivamente, si recherà in Farmacia per il ritiro dei prodotti. In questo caso, l’utente sosterrà un piccolo sovrapprezzo di 2€ sul costo finale di consegna. La consegna agli slot orari (ogni 3 ore) ha un costo di 1,99€; la consegna Fast di 3,99€. Il tutto ovviamente rispettando fedelmente le normative di legge in materia di Privacy, aspetto fondamentale quando si lavora con dati molto sensibili come quelli inerenti la salute delle persone.

Quali prospettive di crescita e sviluppo vi proponente per il futuro?

Ad oggi il nostro network coinvolge circa mille farmacie in più di 120 città d’Italia, ma per noi questo è solo un punto di partenza. Contiamo di raddoppiare questo numero entro il 2020. Inoltre stiamo per chiudere delle partnership sia con due noti network di farmacie presenti a livello internazionale che con player a livello logistico che ci consentiranno di aumentare, entro il 2Q 2020, la nostra copertura in tutte le città d’Italia. Abbiamo rilasciato due nuove divisioni di prodotto: “Pharmap for Brands”, soluzioni pubblicitarie ad alto valore aggiunto per le aziende nel settore Pharma ed Healthcare e “Pharmap Corporate”, dedicato a tutte le aziende che vogliano prevedere, nei propri programmi di welfare, la consegna a domicilio gratuita dei farmaci ai propri dipendenti. Per gli anni successivi, stiamo già lavorando all’internazionalizzazione del nostro servizio nei principali Paesi europei.

LA START-UP: PHARMAP
Pharmap è la soluzione di home delivery farmaceutico leader in Italia che consente di ricevere in 60 minuti, o per fasce orarie, qualsiasi prodotto della Farmacia (anche i farmaci con obbligo di prescrizione). Il servizio, fruibile tramite un sito web, un’app e un call center gratuito, è pensato per tutti coloro che, per un malessere o mancanza di tempo, non possono recarsi in Farmacia. Pharmap, nata nel 2016, è attiva oggi in più di 120 città d’Italia (tra cui Milano, Roma, Genova, Bologna, Firenze, Torino, Palermo.) Oltre 1.000 le farmacie che gestiscono tramite Pharmap le consegne a domicilio per i propri clienti. Dal 2019 la società è tra le 50 scale up più innovative di Italia.

IL FRONTMAN: Giuseppe Mineo

CLASSE: 1992
FORMAZIONE: Laurea in Economia presso l’Università Cattolica di Milano. Conclude gli studi presso la Oxford University
POSIZIONE ATTUALE: fondatore e CEO di 4k
HIGHLIGHTS: Al termine degli studi comincia un percorso di consulenza presso Accenture SPA.
Nel 2016 fonda 4K, insieme al suo socio Giulio Lo Nardo, avviando la startup parallelamente all’attività di consulenza, per poi intraprendere la carriera imprenditoriale da febbraio 2017.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti