MARKETING

COMPETERE SULLA FINALITÀ SOCIALE

BRAND CHE VINCONO LEGANDO LA MISSIONE ALLA CRESCITA

OMAR RODRÍGUEZ VILÁ E SUNDAR BHARADWAJ

Novembre 2017

I consumatori si aspettano sempre di più dai brand, non solo benefici funzionali, ma anche una finalità sociale. Di conseguenza, le imprese stanno assumendo un ruolo sociale con modalità altamente visibili. Airbnb ha usato uno spot andato in onda durante il Super Bowl per sottolineare il suo impegno alla diversity. L’azienda messicana Tecate sta investendo grosse somme in programmi finalizzati a ridurre la violenza contro le donne; e Vicks, un brand di P&G molto noto in India, promuove le adozioni da parte dei transgender. I brand usano sempre più frequentemente la finalità sociale per orientare le comunicazioni di marketing, dare corpo all’innovazione di prodotto e indirizzare gli investimenti verso programmi di pubblica utilità. Va tutto bene quando funziona. Ma i passi falsi sono all’ordine del giorno e possono avere conseguenze significative. Forse ricorderete la campagna Race Together di Starbucks - promossa dall’azienda per indurre i clienti a parlare dei rapporti...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!