SERVIZI SANITARI

COME NON TAGLIARE I COSTI DELLE CURE SANITARIE

Gli errori che continuano a rendere costose le cure mediche

Robert S. Kaplan e Derek A. Haas

Novembre 2014

Negli Stati Uniti, e in gran parte del resto del mondo, i fornitori di servizi sanitari sono sottoposti a pressioni enormi per ridurre i costi. Molti dei tentativi intrapresi, però, si sono rivelati controproducenti: non solo hanno portato a un aumento dei costi, ma in alcuni casi hanno determinato anche un abbassamento del livello di qualità dei servizi erogati. Che cosa sta succedendo? Le nostre ricerche indicano che, per capire dove tagliare, di solito i direttori sanitari partono dai dati più accessibili e che considerano più affidabili, cioè le voci di spesa del conto economico. Categorie come personale, locali, attrezzature e forniture sono bersagli appetibili: ridurre le uscite su questo versante sembra produrre risultati immediati. Ma di solito questi tagli vengono messi in atto senza pensare a quale sia la combinazione di risorse migliore per produrre risultati eccellenti per i pazienti, all’insegna dell’efficienza. Le organizzazioni che forniscono assistenza sanitaria cercano...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!