SPECIALE / I 90 ANNI DI HBR

Il management funziona davvero?

Tre pratiche essenziali che permettono di affrontare anche i problemi globali più complessi

Nicholas Bloom, Raffaella Sadun e John Van Reenen

Novembre 2012

Il 90° anniversario della Harvard Business Review sembra l'occasione giusta per porsi una domanda fondamentale: le organizzazioni hanno maggiori probabilità di successo se adottano pratiche di management "virtuose"? Sono dieci anni che facciamo ricerche per scoprirlo. Potrebbe apparire uno sforzo insensato - la risposta scontata non è già "sì"? Ma da buoni economisti di impostazione classica, siamo convinti che valga comunque la pena di riesaminare degli assunti storici per vedere se reggono alla prova del tempo. È almeno dal 1911, quando Frederick Winslow Taylor pubblicò The Principles of Scientific Management, che le aziende tentano di seguire delle best practice formalizzate. Da allora sono nate discipline accademiche come la teoria della complessità e della contingenza, e numerose innovazioni pratiche, dai budget decentralizzati alle valutazioni delle performance alla produzione snella. Per formulare un'ipotesi testabile per la nostra iniziativa di ricerca, ci siamo chiesti se le migliaia di organizzazioni che abbiamo studiato seguivano...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!