Riflettete prima di cliccare “Rispondi” alla prossima mail

Febbraio 2015

Oggi le persone si aspettano una risposta istantanea a qualunque messaggio. Ma non dovete rispondere immediatamente a tutti. Se premete il pulsante Invio senza riflettere compiutamente, potreste innescare una serie di incomprensioni. Ecco alcune alternative:

Una risposta non-risposta. “Ricevuto”. È un cenno di riscontro. Anche se nel mezzo di una negoziazione o di uno scambio molto importante qualcuno potrebbe esserne irritato. 

Un messaggio interlocutorio. “Ricevuto. Oggi giornata pienissima. Sono da te domani”. Questa è spesso una buona via di mezzo. È una risposta immediata che fissa una nuova tabella di marcia.

Una sospensione rassicurante. Non rispondete. Davvero. Fare una pausa di 24 ore è una buona regola generale. Non rispondere subito spesso lavora a vostro vantaggio, lasciando a voi e al vostro interlocutore il tempo di riflettere.

 

Tratto da Before You Respond to that Email, Pause", di Anthony K. Tjan.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

Edizione Digitale

Leggi Hbr Italia
anche su tablet e computer

Newsletter

Lasciaci la tua mail per essere sempre aggiornato sulle novità di HBR Italia