Speciale equilibrio vita-lavoro

Una via da seguire per genitori che lavorano

Come sentirsi più sicuri, connessi e in controllo – durante la pandemia e oltre.

Daisy Dowling, Ellen Ernst Kossek, Kelly Schwind Wilson, Lindsay Mechem Rosokha

Marzo 2021

Una via da seguire per genitori che lavorano
A disagio. Colpevoli. Fallimentari. Soli. Queste parole vi colpiscono? Tirerò a indovinare, perché nelle mie sessioni di coaching individuale con i genitori che lavorano negli ultimi anni, ho sentito queste quattro parole più di tutte le altre. E questo prima di Covid-19. Negli ultimi dodici mesi, la gestione del lavoro e dei figli è passata dall’essere una sfida complessa e persistente a una crisi a tutto campo. Abbiamo dovuto gestire lavori a tempo pieno, assistenza a tempo pieno e supervisione a tempo pieno dell’istruzione dei nostri figli, senza il beneficio dei nostri abituali sistemi di supporto. Una delle mie clienti è tornata al lavoro dopo il suo primo congedo parentale a marzo e da allora ha lavorato senza respiro e senza alcuna assistenza ai bambini. Come molti altri genitori, si chiede per quanto tempo può, come dice lei, “resistere”. Altri genitori che ho istruito e poi intervistato stanno cercando di...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!