LEADERSHIP

LA VOSTRA AZIENDA È TROPPO AVVERSA AL RISCHIO?

Ecco perché, e come rimediare.

Dan Lovallo, Tim Koller, Robert Uhlaner e Daniel Kahneman

Marzo 2020

In teoria, le aziende dovrebbero creare valore per gli stakeholder facendo investimenti rischiosi. E nei limiti in cui nessun singolo investimento mandi a fondo l’azienda, quegli investimenti possono essere anche molto ingenti. Non importa se ne fallisce una percentuale anche elevata, purché il successo di altre scommesse riesca a compensare le perdite, il che di solito accade. È un approccio all’investimento che viene supportato dalla teoria economica fin dagli studi effettuati negli anni Cinquanta dal premio Nobel Harry Markowitz sull’ottimizzazione del portafoglio. Nella pratica corrente, tuttavia, i dirigenti delle grandi imprese sono restii a proporre e a difendere progetti ad alto rischio. Accantonano nuove idee in favore di miglioramenti marginali, riduzione dei costi e investimenti “sicuri”. Varie analisi hanno identificato da tempo questo andamento. In un celebre articolo di HBR, per esempio, il professor Ralph O. Swalm della Syracuse University ha presentato i risultati di uno studio importante sugli atteggiamenti...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!