INNOVAZIONE

L’altra disruption

Quando le innovazioni minacciano il modello organizzativo

Joshua Gans

Marzo 2016

Da quando, nel 1997, Clayton Christensen pubblicò Il dilemma dell'innovatore: come le nuove tecnologie possono assicurare il successo alle imprese agili e intraprendenti, gli studiosi di management si sono concentrati su quelle innovazioni che rivoluzionano i modelli di domanda della clientela. Di solito accade questo: un’azienda appena entrata sul mercato sviluppa un prodotto innovativo che inizialmente attrae solo un segmento di nicchia della clientela e magari, secondo i parametri tradizionali, offre prestazioni inferiori rispetto ai prodotti già diffusi. Sulle prime l’innovazione viene rigettata, ma via via che le prestazioni migliorano negli aspetti più rilevanti per i clienti, questi ultimi iniziano ad abbracciare il prodotto e la new entry diventa una minaccia concreta per le aziende già consolidate. Negli ultimi vent’anni i manager hanno sviluppato una strategia per affrontare questo tipo di innovazioni che creano una disruption sul versante della domanda. Nella maggior parte dei casi, acquisiscono le aziende appena entrate...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!