IMPRESE GLOBALI

Come far rendere la sostenibilità

Lezioni dai mercati emergenti

Knut Haanaes, David Michael, Jeremy Jurgens e Subramanian Rangan

Marzo 2013

I prodotti biologici erano un lusso riservato a un mercato ristretto quando, nel 1977, Ibrahim Abouleish fondò al Cairo Sekem, la prima azienda di agricoltura biologica d'Egitto. Gli anni impiegati da Sekem nel perfezionare pratiche di coltivazione sostenibile hanno cominciato a dare i loro frutti nel 1990, quando l’azienda è entrata nel settore in espansione del cotone biologico. All'epoca, i prodotti biologici cominciavano ad avere una larga diffusione sugli scaffali dei negozi occidentali e la richiesta mondiale di tutto ciò che era biologico vide un'impennata. Il biologico presentava altri vantaggi: le tecniche di coltivazione di Sekem contribuivano alla sottrazione di terreni coltivabili al Sahara, che si era allargato fino al delta del Nilo. Grazie ad esse, il suolo assorbiva quantità maggiori di diossido di carbonio dall'atmosfera e questo diminuiva i gas serra, senza contare che le piantagioni di cotone necessitavano dal 20 al 40% in meno di acqua. Nell'affare, era...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!