Ritirata coraggiosa

di Ron Adner and Daniel C. Snow

Marzo 2010

Le aziende che operano con vecchie tecnologie spesso reagiscono a un’innovazione radicale tentando o di combatterla o di adottarla. Ma per molte di esse è una battaglia persa. La scelta migliore può essere, sorprendentemente, quella di ripiegare purché in maniera coraggiosa.Esistono due tipi di ritirata coraggiosa: trincerarsi in una nicchia del mercato tradizionale, in cui la vecchia tecnologia sia meglio attrezzata della nuova per soddisfare i bisogni dei clienti, oppure ricollocarsi in un nuovo mercato, in cui la vecchia tecnologia rappresenta una proposta intrinsecamente migliore.Come la transizione a una tecnologia nuova, anche una ritirata di questo tipo comporta notevoli cambiamenti organizzativi, tra cui la riorganizzazione delle risorse umane e della struttura dei costi, per non parlare della difficoltà di far passare l’idea stessa di un ripiegamento agli occhi degli stakeholder interni.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

Edizione Digitale

Leggi Hbr Italia
anche su tablet e computer

Newsletter

Lasciaci la tua mail per essere sempre aggiornato sulle novità di HBR Italia