SPECIALE

CONTRO LE MOLESTIE SESSUALI

Franck Dobbin, Alexandra Kalev, Adrienne Lawrence, Asha Santos, Charles L. Howard

Maggio 2020

Perché i programmi contro gli abusi non funzionano e cosa fare per migliorarli   L’espressione molestie sessuali si diffuse nei circoli accademici negli anni Settanta e iniziò ad affermarsi come concetto giuridico nel 1977, quando la giurista femminista Catharine McKinnon affermò che le molestie nei luoghi di lavoro costituivano una forma di discriminazione sessuale, vietata dal Civil Rights Act del 1964. In precedenza, i giudici federali avevano sempre rigettato questa tesi ma ora del 1978 tre tribunali l’avevano accolta e nel 1986 la Corte Suprema aveva dato ragione alla McKinnon. La consacrazione definitiva del principio arrivò nel 1991, durante le consultazioni per la nomina a giudice della Corte Suprema di Clarence Thomas, in occasione delle quali Anita Hill lo accusò di averla aggredita sessualmente quand’era la sua assistente alla Equal Employment Opportunity Commission. La testimonianza teletrasmessa di Thomas portò il tema delle molestie sessuali al centro dell’attenzione e spinse molte...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!