GESTIRE LA CRISI

Abbiamo bisogno di immaginazione, ora più che mai

È fondamentale per creare nuove opportunità e trovare nuovi modi per crescere.

Martin Reeves e Jack Fuller

Maggio 2020

L'idea di "gestione delle crisi" non ha bisogno di spiegazioni in questo momento. Succede qualcosa di inaspettato e significativo, e il nostro primo istinto è quello di difenderci contro - e poi di capire e gestire – le perturbazioni allo status quo. La crisi è un nemico imprevedibile che occorre domare per ripristinare la normalità. Ma potremmo non essere in grado di tornare alla nostra familiare realtà pre-crisi. Le pandemie, le guerre e altre crisi sociali spesso creano nuovi atteggiamenti, bisogni e comportamenti che devono essere gestiti. Noi pensiamo che l'immaginazione - la capacità di creare, evolvere e sfruttare modelli mentali di cose o situazioni che ancora non esistono - sia il fattore cruciale per cogliere e creare nuove opportunità e trovare nuovi percorsi di crescita. L'immaginazione è anche una delle cose più difficili da mantenere attiva quando si è sotto pressione. Le aziende che sono in grado di farlo...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!