ORGANIZZAZIONE

UNA STRUTTURA NON REPRESSIVA

COME DARE AI VOSTRI COLLABORATORI LE DIRETTIVE CHE CONTANO - SENZA OPPRIMERLI

RANJAY GULATI

Maggio 2018

I leader sanno di dover mettere i collaboratori in condizione di dare il meglio di sé, perseguire idee originali e prendere decisioni intelligenti in tempi rapidi. Si dice sempre che è un cliché. Ma il problema sta proprio qui: i dirigenti fanno fatica a risolvere l’antitesi tra responsabilizzazione dei dipendenti e disciplina operativa. Questa sfida è così complessa da mettere in crisi molte aziende. In effetti, ha prodotto nei decenni tutta una serie di esperimenti manageriali, dalle strutture a matrice ai team autogestiti. Nessuno di essi ha fornito una risposta chiara.   Forse lo si deve al fatto che i leader restano tenacemente attaccati all’idea che libertà e controllo siano in contrapposizione tra loro, oscillando spesso tra i due estremi. Ma studiando più di una decina di organizzazioni che operano in un’ampia gamma di settori - tra cui un’azienda dell’intrattenimento, una compagnia aerea e una start-up del commercio elettronico -...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!