Maggio 2017

Che cosa distingue i CEO di successo

Elena Lytkina Botelho, Kim Rosenkoetter Powell, Stephen Kincaid e Dina Wang

Maggio 2017

Che cosa distingue i CEO di successo

prezzo 5,00

Ai vertici le poste in gioco sono alte e le richieste impegnative. Troppi CEO vacillano sotto questo peso; circa un quarto di quelli che lasciano aziende Fortune 500 in un anno sono costretti a farlo. È chiaro che non sempre le scelte dei board sono delle migliori.
Analizzando valutazioni approfondite di 17.000 dirigenti, gli autori dell’articolo hanno individuato un ampio scollamento tra quello che i consiglieri di amministrazione pensano sia il CEO ideale e quello che garantisce nei fatti prestazioni elevate. I risultati del loro studio decennale mettono infatti in questione molti presupposti ampiamente diffusi. Sicurezza, carisma e pedigree infatti non hanno grande peso ai fini del successo; ne hanno invece quattro comportamenti, comuni a coloro che fanno registrare le prestazioni migliori:
1. Sono decisi; si rendono conto che non possono aspettare di avere a disposizione informazioni impeccabili e che spesso è meglio una decisione sbagliata che nessuna decisione.
2. Lavorano per essere influenti, impegnandosi a comprendere le priorità dei vari stakeholder e poi aggregandole intorno a un obiettivo di creazione di valore.
3. Si adattano in maniera proattiva, senza perdere di vista il lungo termine e affrontando gli errori come opportunità di apprendimento.
4. Sono affidabili nei risultati, tenendo fede agli impegni presi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

Edizione Digitale

Leggi Hbr Italia
anche su tablet e computer

Newsletter

Lasciaci la tua mail per essere sempre aggiornato sulle novità di HBR Italia