ORGANIZZAZIONE E CULTURA

GESTIRE GLI “INVISIBILI”

Molte delle nostre persone migliori non lavorano per in vista di uno status da raggiungere. Traggono piacere dal lavoro in sè. Ecco come creare una cultura che li coinvolga.

David Zweig

Maggio 2014

Nell’ottobre del 2004 un manipolo di brillanti ed esperti ingegneri avviò un pionieristico progetto triennale, chiamato Lab126, che mirava a sviluppare un dispositivo destinato a rivoluzionare un intero settore. Un anno dopo la grande azienda di tecnologia al cui interno si collocava il gruppo chiese a una società esterna di occuparsi di una componente chiave del prodotto: il nome. La scelta del direttore, Michael Cronan, cadde infine su una parola che significa “appiccare il fuoco, eccitare”. L’azienda che ne aveva richiesto la collaborazione era Amazon e il prodotto naturalmente il Kindle. Si può pensare che il nome sia secondario rispetto ad altri aspetti più seri del processo di ricerca e sviluppo, ma Jeff Bezos, il CEO di Amazon, non è dello stesso parere. «Jeff voleva parlare del futuro della lettura, ma in modo umile, senza sbruffonate», racconta Karin Hibma, ex socia e ora vedova di Cronan, in un’intervista rilasciata a...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!