Nella terra di mezzo: le strategie globali delle aziende israeliane

Aprile 2014

Nella terra di mezzo: le strategie globali delle aziende israeliane

prezzo 5,00

 

Aziende medie e piccole desiderose di espandersi all’estero spesso hanno di fronte un compito difficile: trovare un posizionamento appropriato tra multinazionali dotate di grandi risorse ed economie di scala, e aziende di minore dimensione che hanno una forte conoscenza del mercato locale. Le oltre 75 aziende israeliane che si sono trasformate in player globali negli ultimi 40 anni dimostrano che si può fare. il loro approccio: concentrarsi su Paesi e regioni che offrono opportunità che le multinazionali non ritengono attraenti e che le aziende locali non possono adeguatamente soddisfare, e quindi penetrare questa “terra di mezzo” in modi che non generino risposte immediate. Data la dimensione del loro mercato domestico e le limitate possibilità in un Medio Oriente ostile,le aziende israeliane non hanno avuto altre opzioni di crescita.

Le storie di tre aziende israeliane – Netafim, Teva e Amdocs – illustrano le tattiche usate per conquistare la terra di mezzo: evitare i giganti, travestirsi da locali e concentrarsi sui punti deboli.

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

Edizione Digitale

Leggi Hbr Italia
anche su tablet e computer

Newsletter

Lasciaci la tua mail per essere sempre aggiornato sulle novità di HBR Italia