Leadership Oceano Blu

Aprile 2014

Leadership Oceano Blu

prezzo 5,00

 

Dieci anni fa due professori dell’INSEAD fecero sensazione introducendo la “strategia oceano blu”, un nuovo modello per scoprire mercati poco frequentati e pronti a crescere. In questo articolo applicano i loro concetti e strumenti a quella che è forse la maggiore sfida di leadership: chiudere lo spazio fra i talenti e le energie potenziali e realizzate dei dipendenti. La ricerca indica che questo spazio è vasto: secondo Gallup, il 70% dei lavoratori sono distaccati dal loro lavoro. Se le aziende potessero trovare il modo per trasformarli in dipendenti coinvolti, i risultati potrebbero essere decisivi. Il problema è che i manager difettano di una chiara comprensione di quali cambiamenti operare per fare emergere il meglio da ciascuno. Qui Kim e Mauborgne offrono una soluzione al problema: un approccio sistematico per scoprire, a ogni livello dell’organizzazione, quali attività di leadership potranno ispirare i dipendenti perché diano il massimo, e un processo per fare in modo che i manager inizino a metterle in atto.

La leadership oceano blu funziona perché i “clienti” dei manager – cioè, le persone su cui i manager operano la supervisione – sono impegnati a identificare ciò che efficace o meno. Inoltre, l’approccio non richiede che i leader cambino ciò che sono solo per avviare un set di compiti differente. E quel tipo di cambiamento è molto più facile da fare e seguire di modifiche di valori e mentalità.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

Edizione Digitale

Leggi Hbr Italia
anche su tablet e computer

Newsletter

Lasciaci la tua mail per essere sempre aggiornato sulle novità di HBR Italia