SPECIALE / L’INNOVAZIONE NEL XXI SECOLO

Sei miti da sfatare nello sviluppo di nuovi prodotti

Le false credenze che causano ritardi, pregiudicano la qualità e fanno lievitare i costi

Stefan Thomke e Donald Reinertsen

Maggio 2012

Quasi tutti i responsabili dello sviluppo di nuovi prodotti faticano regolarmente a concludere i progetti nei tempi previsti e nel rispetto del budget. Non hanno mai abbastanza risorse per portare a termine il progetto e i loro capi esigono una programmazione rigorosa e risultati concreti. Di conseguenza, questi manager invitano i collaboratori a essere più parsimoniosi, a predisporre piani più dettagliati e a minimizzare gli sforamenti e gli sprechi. Ma questo approccio, che potrebbe funzionare bene quando si devono ristrutturare delle fabbriche inefficienti, rischiano in realtà di pregiudicare lo sviluppo di nuovi prodotti. Anche se molte aziende assimilano sostanzialmente lo sviluppo di nuovi prodotti alla produzione, i due processi sono profondamente diversi. Nel mondo della produzione industriale, i compiti sono ripetitivi, le attività sono ragionevolmente prevedibili e gli articoli realizzati possono trovarsi in un solo posto alla volta. Nello sviluppo di nuovi prodotti molti compiti sono unici, le specifiche di...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!