ESPERIENZE

Fate dei vostri nemici i vostri alleati

Tre mosse per capovolgere le rivalità sul posto di lavoro

Brian Uzzi e Shannon Dunlap

Maggio 2012

Nel 1984, John Clendenin era appena uscito dalla business school quando raggiunse la sua prima posizione manageriale nella divisione ricambi e forniture della Xerox. Era fuori di dubbio un outsider: un giovane ex Marine afro-americano le cui magliette rosa e i completi marroni spiccavano in mezzo al guardaroba nero e grigio dei suoi nuovi colleghi. «Ero incredibilmente diverso», ricorda lui stesso. Ciononostante, il suo nuovo incarico gli imponeva di guidare un team di cui facevano parte anche dipendenti che erano in azienda da decenni. Uno dei suoi riporti diretti era Tom Gunning, un veterano da vent'anni in azienda che pensava che il posto di Clendenin sarebbe dovuto andare a lui, non a un nuovo arrivato più giovane e senza alcuna preparazione tecnica. Senza contare che Gunning aveva diversi amici nel team. Fu così che i primi giorni di Clendenin furono pieni di sorrisi tirati e di commenti dietro le sue...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!