ALTI POTENZIALI

Come trattenere i vostri talenti migliori

Un quarto delle persone di maggior potenziale della vostra azienda ha intenzione di abbandonare la nave entro l’anno. Ecco dove state sbagliando.

JEAN MARTIN E CONRAD SCHMIDT

Maggio 2010

PRATICAMENTE OGNI AZIENDA, di questi tempi, possiede un qualche genere di programma progettato per coltivare le sue stelle in ascesa. E c’è un’ottima ragione per farlo: sono persone in grado di raggiungere risultati eccellenti e, dunque, di esercitare un effetto rilevante sui risultati dell’azienda. I programmi finalizzati allo sviluppo di questa categoria di talenti vengono di solito organizzati a partire da una sorta di processo annuale di nomina e offrono opportunità mirate di sviluppo della leadership, come la business rotation e incarichi di particolare difficoltà. Nonostante il prevalere di questi programmi, però, la maggior parte di essi non ha portato granché in termini di risultati. Una nostra recente indagine sulla leadership dimostra come quasi il 40% dei cambiamenti interni di ruolo fatti da persone identificate dalle loro aziende come “alti potenziali” si concluda con un fallimento. Per di più, dall’inizio della recessione a oggi una buona parte dei dipendenti che...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!