INNOVAZIONE

Il contributo di Lenovo alla “rivoluzione intelligente”

Intervista a Emanuele Baldi

02 Luglio 2019

La trasformazione digitale è pienamente in atto e investe il modo di vivere delle persone e il modo di lavorare, delle aziende. Parliamo innanzitutto del mondo del lavoro: in quale direzione evolve l’offerta di Lenovo a questo mercato?

In Lenovo decliniamo il concetto come Intelligent Transformation, che per noi significa unire l’attenzione al cliente con l’esperienza d’uso dei dispositivi che proponiamo all’utente finale. La tecnologia sta cambiando tutte le nostre abitudini di lavoro: ad esempio, prima ci si spostava fisicamente per andare alle riunioni di lavoro fuori sede, oggi si fanno meeting virtuali collegandosi ciascuno dalla propria sede. Ma anche quando si parla di meeting virtuali, che già avvengono da alcuni anni, è il modo in cui sono condotti a essere cambiato: prima esisteva il concetto di persona remota, ora esiste un concetto diverso, quello di collaborazione nella stessa stanza.

Un esempio che vale la pena di portare sono le nostre soluzioni di smart meeting. Soluzioni quali Lenovo ThinkSmart Hub 500, ad esempio, possono trasformare una sala riunioni. Facile da installare e semplice da gestire, può convertire qualsiasi spazio in una sala riunioni Skype for Business. Con una qualità del suono garantita da Dolby Audio Premium, microfoni direzionali a 360°, display touch per gestire le riunioni e display esterni di grandi dimensioni, questo dispositivo Skype Room Systems è ideale per le sale riunioni di piccole e medie dimensioni.

 

La filosofia di Lenovo si esprime nel definire l'obiettivo aziendale come orientato a trasformare l'esperienza che la tecnologia offre ai clienti e il modo in cui interagiscono con il mondo circostante: ovvero ciò che si chiama Rivoluzione intelligente. Cosa significa in concreto?

Nella visione di Lenovo, puntiamo a realizzare soluzioni che favoriscono la collaborazione e la condivisione delle informazioni, non solo tra persone, ma anche tra sistemi e applicazioni. Le applicazioni si hanno in diversi ambiti e contesti: pensiamo solo alla medicina e al modo in cui la trasformazione digitale consente di diagnosticare molto più rapidamente e accuratamente le patologie, e a come consente anche di trovare soluzioni in maniera più rapida. Ma i vantaggi sono altrettanto evidenti nel settore retail – dall’interazione con il cliente, all’esperienza in negozio fino alle diverse possibilità di pagamento – ma anche nella didattica – pensiamo alla scuola digitale - e nell’industria manifatturiera

 

Le grandi società di consulenza prevedono un aumento esponenziale nell’utilizzo di intelligenza artificiale fondata sul machine learning da parte delle aziende. Come partecipa a questa crescita del mercato Lenovo?

Nel 2019 l’intelligenza artificiale (AI) continuerà ad affermarsi in diversi settori verticali, guidati dal manifatturiero e dalla grande distribuzione. IDC prevede una crescita totale della spesa globale in tecnologie AI del 50,1% da qui al 2021, per un mercato globale di 57,6 miliardi di dollari.

Lenovo sta investendo più di 1,2 miliardi di dollari in ricerca e sviluppo finalizzata all’intelligenza artificiale, creando partnership con importanti realtà quali il Computer Science and AI Lab del MIT e inserendo sempre più AI nei propri dispositivi. Ad esempio gli ultimi PC Lenovo Yoga S940 e A940 sono i più intelligenti PC Yoga di sempre, dotati di una serie di potenti funzionalità basate su AI - denominate Lenovo Smart Assistant - che consente agli utenti di connettersi al PC attraverso una webcam a infrarossi, di interagire in maniera personalizzata con Cortana o Alexa grazie al riconoscimento individuale della voce, di trascrivere o tradurre in lingue diverse simultaneamente e altro.

 

E per quanto riguarda i consumatori? Accanto alla crescente potenza di calcolo, quali le funzionalità che offrirete al mercato nel prossimo futuro?

Iniziamo a considerare i professionisti più giovani, che sempre di più ci mostrano di volere un solo dispositivo su cui lavorare e passare il tempo libero, attenuando di fatto la linea di demarcazione fra utente business e consumer. Parliamo dei cosiddetti prosumer, che desiderano avere a disposizione strumenti potenti ed eleganti – ad esempio i laptop Lenovo Legion, che assicurano prestazioni di calcolo elevate e al contempo riflettono la personalità dell’utente, accompagnandolo tanto nel lavoro quanto nel tempo libero, consentendo un’esperienza di gaming di alto livello, ma anche la fruizione di contenuti audio e video coinvolgenti.

La smart home è un altro ambito in cui vediamo miglioramenti nel modo in cui gli utenti finali interagiscono con la tecnologia nelle proprie case per risparmiare tempo e vivere in maniera più confortevole e connessa. Gli smart speaker aiutano a introdurre una trasformazione nel modo in cui si interagisce vocalmente con la tecnologia, tenendo le mani libere. Gli smart speaker combinati con un display – come ad esempio Lenovo Smart Display, Lenovo Smart Clock con Google Assistant e i Lenovo Smart Tab con Amazon Alexa – contribuiscono a rendere l’esperienza d’uso in casa sempre più comoda e intuitiva.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti