SPECIALE / CRIMINI DA “COLLETTI BIANCHI”

Cosa ho imparato sui crimini dei colletti bianchi

Mary Jo White

Luglio 2019

QUANDO HO INIZIATO a esercitare la professione legale, negli anni Settanta, i delitti dei colletti bianchi non ricevevano una particolare attenzione al di fuori del mio vecchio ufficio, lo U.S. Attorney Office for the Southern District of New York. I magistrati inquirenti si preoccupavano molto più degli omicidi, del traffico di droga e del crimine organizzato. Non prendevano molto sul serio i crimini finanziari. Le cose sono cambiate per tutta una serie di ragioni. Negli ultimi 30 anni abbiamo avuto un gran numero di inchieste sui delitti dei colletti bianchi, e ci hanno dimostrato che la deterrenza funziona realmente. Per esempio, i banchieri di Wall Street sono molto attenti al modo in cui gli inquirenti trattano i casi di insider trading. Dicono: “Caspita, un tizio che fa esattamente il mio stesso lavoro è finito in gattabuia per un bel po’ di tempo”. Non c’è deterrente più efficace di una pena...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!