ORGANIZZAZIONE

METTETE FINE ALLA FOLLIA DELLE RIUNIONI

COME LIBERARE DEL TEMPO DA DEDICARE

A UN LAVORO RICCO DI SIGNIFICATO

LESLIE A. PERLOW, CONSTANCE NOONAN HADLEY E EUNICE EUN

Luglio 2017

I fumetti della serie Dilbert mettono alla berlina il fenomeno delle riunioni - possiamo ironizzare tutti quanti sulla loro monotonia e sulla loro eccessiva frequenza. Ma questo disagio ha conseguenze reali per i team e per le organizzazioni. Nelle interviste che abbiamo effettuato con centinaia di dirigenti, in una vasta gamma di settori che vanno dall’alta tecnologia alla distribuzione al dettaglio, all’industria farmaceutica e alla consulenza, molti hanno detto di sentirsi oppressi dalle riunioni - formali o informali, tradizionali o agili, face-to-face o mediate dall’elettronica. Uno ha spiegato: «Durante la settimana non ho un attimo di respiro». Un’altra ha detto di essersi punta la gamba con una matita per evitare di mettersi a gridare durante una riunione particolarmente faticosa con il suo staff. Queste lamentele trovano riscontro in una ricerca che dimostra come le riunioni siano aumentate sia in termini di lunghezza sia in termini di frequenza negli ultimi cinquant’anni,...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!