SPECIALE / IL PROBLEMA DEL CHIEF MARKETING OFFICER

LA PARTNERSHIP VINCENTE: CMO & CIO

KIMBERLEY A. WHITLER, D. ERIC BOYD E NEIL MORGAN

Luglio 2017

I Chief Marketing Officer e i Chief Information Officer hanno sempre avuto due visioni del mondo pressoché contrapposte. I responsabili del marketing, focalizzati sulla generazione della domanda, danno la massima priorità alla velocità operativa e alla creatività, e si assumono dei rischi per raggiungere obiettivi particolarmente ambiziosi. I dirigenti dell’IT sono avversi al rischio per definizione, e apprezzano la stabilità, la sicurezza e l’accuratezza. Poiché il marketing si sposta sempre più sui siti web e sui dispositivi mobili, e utilizza maggiormente i social media e la posta elettronica, le due funzioni sono entrate in conflitto, anche perché il potere e le risorse si stanno spostando di conseguenza. Ecco una prova inconfutabile: quest’anno, per la prima volta, secondo un’analisi del gruppo Gartner, i CMO controlleranno le spese tecnologiche in misura superiore ai loro colleghi dell’IT. «C’è stato un travaso di responsabilità, perché i CIO sono divenuti più coinvolti nelle attività di...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!