GENERAL MANAGEMENT

L'era dell'iper-specializzazione

Il lavoro del futuro sarà parcellizzato, molti lavoratori svolgeranno i singoli pezzi di ciò che oggi

viene considerato un singolo lavoro. Ecco cosa ciò significa per la vostra azienda e per voi.

Thomas W. Malone, Robert J. Laubacher e Tammy Johns

Luglio 2011

LA RICCHEZZA DELLE NAZIONI DI ADAM SMITH, pubblicato nel 1776, descriveva quello che sarebbe stato uno dei principali driver del progresso economico nei secoli successivi: la divisione del lavoro. Gran parte della prosperità di cui beneficia oggi il nostro mondo deriva dai vantaggi, in termini di produttività, della divisione del lavoro in mansioni più ridotte e portate a termine da lavoratori sempre più specializzati. Oggigiorno, grazie all'avvento del lavoro intellettuale e della tecnologia dell'informazione, questa suddivisione del lavoro è arrivata al punto che la prossima differenza di grado rappresenterà una differenza sostanziale. Quella in cui stiamo entrando è un'era di iper-specializzazione: un mondo del lavoro completamente diverso e non ancora compreso da tutti. Osservando le incredibilmente complesse supply chain di oggi, si potrebbe pensare che abbiamo già raggiunto i limiti della specializzazione. L'idea di Boeing di costruire il 787 Dreamliner, per esempio, venne salutata come esempio definitivo di sub-appalto. Solo...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!