FUSIONI & ACQUISIZIONI

IL DIVIDENDO DELLA FUSIONE

Se giocate le carte giuste, un'acquisizione può aiutarvi a far crescere i talenti migliori.

Ron Ashkenas, Suzanne Francis e Rick Heinick

Luglio 2011

Fusioni e acquisizioni sono cambiamenti con una posta in gioco molto alta, e la maggior parte dei dirigenti è perfettamente consapevole dei potenziali aspetti negativi di una mancata integrazione. Le imprese tuttavia normalmente trascurano una delle opportunità fondamentali intrinseche al processo di integrazione: la chance di formare e far crescere sia l'attuale sia la prossima generazione di leader. Fusioni e acquisizioni sono operazioni che seguono una strategia e, per garantirne il successo, spesso si cede alla tentazione di prendere le decisioni cruciali dall'alto o di delegare buona parte del lavoro di integrazione a una piccola squadra di luogotenenti fidati o di consulenti a pagamento. Questo però significa sottrarre ai propri leader delle opportunità di apprendimento e di crescita e impedisce di capire in che modo i soggetti coinvolti da entrambi i lati sono in grado di far fronte alla situazione sotto pressione. Ancora più importante, lavorare con leader già presenti...

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

0 / 3

Free articles left

Abbonati!