Giochi di potere

Luglio 2010

prezzo 5,00

Se volete riuscire a portare dei risultati in una grande azienda, vi occorre potere. E non vi cadrà tra le mani da solo: dovrete andarvelo a cercare e imparare come usarlo. Molte persone di grande competenza rimangono incastrate perché non riescono a fare i conti con questa nuda realtà.Jeffrey Pfeffer della Stanford University ci offre un’anteprima sul perché il potere conta, e su come ottenerlo per portare avanti gli obiettivi della vostra organizzazione, migliorando nello stesso tempo il vostro percorso di carriera.Quando la situazione diventa insostenibile, spiega l’autore, ci sono diverse cose che coloro che hanno potere fanno per riuscire a prevalere. Distribuiscono le risorse; assegnano premi e punizioni per determinare la condotta altrui; avanzano su più fronti; fanno la prima mossa; cooptano gli avversari; rimuovono i rivali (se possibile in modo soft); evitano di attirarsi addosso attacchi non necessari; usano un tocco personale; insistono; curano relazioni importanti; e rendono irresistibile la propria visione. In mezzo a tutto questo, Pfeffer attinge a piene mani da esempi reali di persone che hanno esercitato abilmente il potere per implementare i propri piani: persone che vanno dal direttore del centro UCSF per la cura del tumore al seno fino a un dirigente di successo di area software impiegato presso il proprietario di una squadra di cricket in India. Pfeffer identifica tre grossi ostacoli che vi possono rendere il peggior nemico di voi stessi se non imparerete il modo di abbatterli e di ottenere il potere che vi occorre.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

Edizione Digitale

Leggi Hbr Italia
anche su tablet e computer

Newsletter

Lasciaci la tua mail per essere sempre aggiornato sulle novità di HBR Italia