ORGANIZZAZIONE

Giochi di potere

Per diventare davvero influenti – quanto basta per raggiungere i propri obiettivi – occorre attuare strategie di lotta senza esclusione di colpi.

Jeffrey Pfeffer

Luglio 2010

Quando, nel 1997, Laura Esserman, medico con master MBA, diventò direttrice del centro di senologia Carol Frank Buck dell’Università della California, a San Francisco, aveva in mente grandi progetti, sia per il centro che per la medicina in senso lato. Sperava di dare lustro all’istituto e di determinare un maggiore afflusso di pazienti offrendo tutte le prestazioni mediche necessarie in un ambiente piacevole. Le donne non avrebbero più dovuto spostarsi da un ambulatorio all’altro per le varie procedure diagnostiche e per i diversi trattamenti di cui avevano bisogno, con l’ansia di dover attendere parecchi giorni per avere i risultati. Una paziente poteva arrivare al mattino con un nodulo sospetto e uscire alla fine della giornata con un piano terapeutico. Per accelerare la ricerca di nuove cure per i tumori al seno, la Esserman intendeva snellire il processo di candidatura delle pazienti per i test clinici e creare un sistema informatico...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!