SELF MANAGEMENT

Licenziamenti compassionevoli

Joel Peterson

01 Aprile 2020

Licenziamenti compassionevoli

Presidente di JetBlue e professore aggiunto a Stanford, nel corso della sua lunga carriera l’autore ha licenziato parecchie persone, ed è stato a sua volta licenziato. In questo articolo traccia le linee di un approccio empatico in cui il manager riconosce di avere una sua responsabilità nella mancata performance del dipendente; sa inoltre che deve impegnarsi a fondo per gestire bene il colloquio (che non dovrebbe essere delegato all’ufficio Risorse umane). La persona che sta licenziando oggi, domani potrebbe diventare un contatto fondamentale presso un fornitore o un cliente.

Peterson illustra i passaggi specifici, e gli errori da evitare, per fare in modo che questo insidioso processo si svolga nel modo più liscio possibile:

·       Non aspettare la scorrettezza che giustifica il licenziamento.

·       Essere pronti a licenziare parenti e amici.

·       Non prendere le persone alla sprovvista.

·       Prepararsi ed esercitarsi.

·       Non delegare il lavoro sporco.

·       Comunicare il messaggio subito e in maniera chiara.

·       Non eccedere in giustificazioni.

·       Restare umani.

·       Non scaricare la responsabilità su altri.

·       Essere generosi.

prezzo 5,00

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti