SPECIALE

Una forza lavoro di cinque generazioni

Megan W. Gerhardt, Josephine Nachemson-Ekwall, Brandon Fogel, Amy Gallo, Kristi DePaul, Vasundhara Sawhney, Susan Wilner Golden

Giugno 2022

Una forza lavoro di cinque generazioni
Molte età, molto valore Il potere delle diverse identità generazionali dev’essere fonte di apprendimento, non di divisione.   di Megan W. Gerhardt, Josephine Nachemson-Ekwall e Brandon Fogel   Il conflitto tra generazioni è un fenomeno vecchio quanto il mondo. Ma alla fine del 2019, quando su Tik Tok la replica sprezzante "OK, Boomer" è diventata virale, il sarcasmo - sia dei giovani che la pronunciavano sia degli anziani che si sentivano in obbligo di controbattere - era pungente e diffuso. Quella battuta sarcastica era stata coniata da una generazione più giovane per contestarne una più vecchia che riteneva altezzosa e condiscendente ed è diventata popolare dalla Corea alla Nuova Zelanda, anche se la parola "boomer" viene usata pochissimo al di fuori degli Stati Uniti. Coglieva bene la marcata divisione tra le generazioni praticamente su tutto: attivismo politico, cambiamento climatico, social media, tecnologia, privacy e identità di genere. Poiché oggi cinque...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!