PSICOLOGIA DEL LAVORO

Il lavoro flessibile può frenare la motivazione

Accanto ai benefici, ci può essere anche un lato negativo nascosto

Laura M. Giurge, Kaitlin Woolley

Giugno 2022

Il lavoro flessibile può frenare la motivazione
Il lavoro flessibile è qui per restare. Un sondaggio del 2019 ha scoperto che l'80% dei lavoratori preferirebbe lavorare per un'azienda che offre orari di lavoro flessibili - e la pandemia ha solo intensificato questa tendenza, con i dipendenti di ogni settore che abbracciano la possibilità di lavorare quando e dove vogliono. Questo è stato enormemente vantaggioso per molte persone, soprattutto per coloro che cercano di bilanciare il lavoro con le responsabilità di accudimento, le attività secondarie o anche solo una vita personale impegnata. Tuttavia, una nostra recente ricerca suggerisce che accanto ai benefici, ci può essere anche un lato negativo nascosto del lavoro flessibile. Attraverso una serie di studi con quasi 2.000 dipendenti e studenti negli Stati Uniti e in Europa, abbiamo scoperto che lavorare in orari non standard, come il fine settimana o le vacanze, riduce significativamente la motivazione intrinseca delle persone, rendendo il lavoro meno stimolante e...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!