Giugno 2019

Una strategia climatica che guarda al futuro

Joseph E. Aldy e Gianfranco Gianfrate

04 Giugno 2019

Una strategia climatica che guarda al futuro

Molte aziende si tutelano dal “rischio climatico”, cioè dai danni derivanti da eventuali alluvioni, ondate di calore e altri effetti del cambiamento climatico. Ma quelle più brillanti pongono attenzione anche al “carbon risk”, il “rischio da anidride carbonica”, cioè ai costi in cui incorreranno man mano che le politiche pubbliche attribuiranno un prezzo sempre più elevato alle emissioni di CO2. Vengono fissati dei prezzi interni del carbonio, in inglese internal carbon prices (ICPs), assegnando un costo monetario alle proprie emissioni in modo da prepararsi con successo a un mondo in cui queste dovranno essere più contenute.

L’articolo illustra il processo seguito da tali aziende: misurare le emissioni dirette e indirette, appurare gli attuali prezzi esterni delle emissioni di anidride carbonica (espliciti e impliciti), prevedere quelli futuri, decidere quale orizzonte temporale dovrebbero avere i propri ICPs e valutare i possibili obiettivi di riduzione delle emissioni. Gli autori analizzano poi il modo in cui il pricing interno aiuta le aziende a prendere le decisioni sui nuovi investimenti, a gestire i rischi economici e quelli legati alla normativa nonché a sviluppare strategie di lungo periodo.

prezzo 5,00

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti

Partner center