SPECIALE / INTELLIGENZA ARTIFICIALE

TECNOLOGIA
L’apprendimento profondo che cambia la nostra interazione con la tecnologia

Aditya Singh

Giugno 2017

Anche se il calore e il suono sono due forme di energia, quando eravate piccoli probabilmente nessuno vi ha mai chiesto di tenere una dissertazione sulla convezione termica. E ogni volta che i vostri figli incontrano un animale randagio, probabilmente non devono passare mentalmente in rassegna un manuale di zoologia per stabilire se è un gatto o un cane. Gli esseri umani hanno una predisposizione cognitiva innata a percepire queste distinzioni. Le differenze appaiono così evidenti, e riconoscerle ci viene così naturale, che per noi è mero buon senso. I computer, per contro, devono essere guidati passo per passo – tramite algoritmi deterministici – a formulare anche il più semplice dei giudizi. Nonostante i continui miglioramenti intervenuti nel corso dei decenni nella velocità e nella capacità di processazione, le macchine non sono in grado di fare ciò che sa fare istintivamente qualunque bambino piccolo. Almeno finora. Negli ultimi cinque o...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!