SPECIALE / INTELLIGENZA ARTIFICIALE

ANALYTICS
Come P&G e American Express si stanno accostando all’AI

Thomas H. Davenport e Randy Bean

Giugno 2017

Quando emerge una nuova tecnologia, si tende a credere che richieda nuovi approcci manageriali, nuove strutture organizzative e un totale rinnovamento del personale. Questa impressione è largamente diffusa riguardo alle tecnologie cognitive - che includono tutta una serie di approcci all’intelligenza artificiale (AI), all’apprendimento delle macchine e al deep learning. Qualcuno ha proposto la creazione di una nuova figura manageriale, il “Chief Cognitive Officer”, e molte aziende stanno assumendo esperti di apprendimento profondo. L’etica che si va affermando oggigiorno si potrebbe riassumere nello slogan “Nuovo e diverso”. Ma noi siamo convinti che le aziende di successo possano vedere nelle tecnologie cognitive un’opportunità evolutiva rispetto alle vecchie logiche operative. Per le aziende che hanno prodotto risultati con le analitiche dei big data, l’apprendimento delle macchine non è un salto nel buio. Se hanno avuto a che fare con i sistemi esperti, conoscono già alcuni dei cambiamenti organizzativi e di processo che...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!