Giugno 2017

Il sottile confine tra extra mile e stress

Massimo Magni e Paolo Gallo

Maggio 2017

Il sottile confine tra extra mile e stress

prezzo 5,00

Esiste una relazione diretta tra stress e produttività, ma lo stress è positivo fino a un certo punto. Vengono definite extra mile quelle situazioni in cui i dipendenti sono disposti a compiere uno sforzo in più per il bene dell’organizzazione. Comportamenti di extra mile hanno effetti positivi sia sul singolo soggetto in termini di motivazione e soddisfazione, sia sull’impresa aumentando la produttività, la customer satisfaction e il capitale sociale. Le aziende non devono però esercitare una pressione esagerata sui dipendenti affinché agiscano questi comportamenti di continuo, altrimenti gli individui potrebbero affaticarsi in modo eccessivo.
Lo stress diventerebbe nocivo e produrrebbe effetti negativi sia sulla qualità della prestazione, sia sul benessere dell’impresa e dell’individuo.
Le imprese dovrebbero ripensare le modalità di organizzazione del lavoro e prevedere dei meccanismi di compensazione dello stress per non superare il punto di rottura.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

Edizione Digitale

Leggi Hbr Italia
anche su tablet e computer

Newsletter

Lasciaci la tua mail per essere sempre aggiornato sulle novità di HBR Italia