SPECIALE / L’INNOVAZIONE DI PRODOTTO

Il CEO ambidestro

I grandi leader sanno gestire dall'alto la contrapposizione che si crea tra innovazioni e prodotti tradizionali, e non lasciano questa responsabilità ai manager intermedi.

Michael L. Tushman, Wendy K. Smith e Andy Binns

Giugno 2011

Nell'autunno del 2008, Mike Lowrie, CEO della società di software londinese Misys, ha chiesto ai suoi collaboratori diretti di predisporre un piano per affrontare la crisi economica globale. Quando i suoi alti dirigenti gli hanno sottoposto il piano, in cima alla lista c'era la raccomandazione di azzerare l’investimento annuo di 3 milioni di dollari in Misys Open Source Solutions, un'iniziativa tesa a sviluppare una tecnologia potenzialmente di rottura nel settore dell'assistenza sanitaria. È una storia che si ripete costantemente. Pur riconoscendo l'esigenza di esplorare nuovi business e nuovi mercati, la maggior parte dei dirigenti cedono quasi sempre alle esigenze più pressanti del core business, specie nei momenti difficili. Innovazioni come Mysis Open Source devono affrontare una battaglia durissima per assicurarsi una quota delle risorse finanziarie dell'azienda. Non hanno massa critica e risorse, e di solito sono sottorappresentate nella stanza dei bottoni. Nel migliore dei casi, i capi delle business unit...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!