SELF-MANAGEMENT

Siete degli alti potenziali?

I leader della vostra azienda se lo chiedono costantemente, anche se non lo confessano. Ecco come convincerli che lo siete.

DOUGLAS A. READY, JAY A. CONGER E LINDA HILL

Giugno 2010

Alcuni dipendenti hanno più talento di altri. È un fatto della vita organizzativa che pochi executive e pochi responsabili delle Risorse umane metterebbero in discussione. Il punto più controverso è come trattare i collaboratori che sembrano avere il potenziale più elevato. Chi si oppone a un trattamento particolare per gli alti potenziali affermano che tutti i dipendenti hanno qualche forma di talento, per cui dovrebbero avere tutti uguali opportunità di crescita. Pensano che dedicare una quantità eccessiva di energia e di risorse a un gruppo ristretto di persone selezionate possa far perdere di vista il contributo potenziale di tutti gli altri. Ma il dissenso non finisce qui. Alcuni dirigenti dicono che la lista degli alti potenziali – insieme al processo utilizzato per crearla – dovrebbe essere un segreto gelosamente custodito. Perché demotivare il 95% dei dipendenti che non ne fanno parte? Negli ultimi 15-20 anni abbiamo studiato i programmi di...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!