GRANDI IDEE

Come avviare una rivoluzione imprenditoriale

Per innescare la nascita e la crescita di nuove imprese i Governi devono creare un ecosistema che sostenga gli imprenditori. Ecco come.

NIEL J. ISENBERG

Giugno 2010

C'è un Paese che ha fatto uno spettacolare balzo in avanti nell'ultima classifica ranking Ease of Doing Business (facilità nel fare business) della Banca Mondiale: dal 143° al 57° posto. Si tratta del Ruanda, proprio quello dove popolazione e istituzioni sono state falcidiate dal genocidio degli anni Novanta. Nella valutazione della Banca Mondiale si è catapultato dalle vicinanze di Haiti, Liberia, Gaza e Cisgiordania al di sopra di Italia, Repubblica Ceca, Turchia e Polonia. In una delle sottoclassifiche, che rileva quanto è facile aprire una nuova attività, si colloca addirittura all'11° posto nel mondo. I segnali di questa rivoluzione del business in Ruanda sono visibili e verificabili alla Costco, uno dei più esigenti retailer al mondo. Sugli scaffali dei suoi punti vendita si può trovare infatti il caffè dal pungente aroma prodotto dai piccoli agricoltori-imprenditori del Paese. Ma anche sul territorio le prove sono evidenti: il PIL pro capite è...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!