Gennaio-Febbraio 2020

Governare la complessità

Martin Reeves, Simon Levin, Thomas Fink e Ania Levina

09 Gennaio 2020

Governare la complessità

Capire come fa a funzionare un sistema o un’organizzazione composta da molti elementi diversi e interconnessi può essere cognitivamente impegnativo. Ma il fatto che tali sistemi o organizzazioni siano difficili da comprendere non li rende intrinsecamente negativi. Oltre a evidenti costi, la complessità presenta vantaggi decisivi, soprattutto in ambienti dinamici e incerti. Gli autori attingono alla propria esperienza e ai propri punti di vista sul business, la biologia e la fisica per proporci alcune riflessione sulla natura, i costi e i vantaggi della complessità e forniscono alcune indicazioni per gestirla: man mano che l’organizzazione cresce, fare in modo che la sua struttura resti modulare e che tutte le componenti e le connessioni siano conformi a un ristretto numero di principi operativi semplici. Instillare una predisposizione al cambiamento, evitare di imporre troppi controlli alle persone e lasciare che sia il mercato a giudicare quali cambiamenti funzionano. Infine ottimizzare sempre l’organizzazione a livello globale e non smettere mai di sistemare, riparare e potare.

prezzo 5,00

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 2500

Temi più seguiti