STRATEGIA

CURARE LA DIPENDENZA DALLA CRESCITA

LEZIONI DA APPRENDERE DALLA DISTRIBUZIONE AL DETTAGLIO

MARSHALL FISHER, VISHALL GAUR ED HERB KLEINBERGER

Gennaio 2017

A un certo punto, le aziende di tutti i settori vedono fatalmente rallentare la crescita dei ricavi. I retailer non fanno eccezione. Consumatori volubili, concorrenza spietata, mercati in cambiamento e la rapida ascesa della distribuzione online si combinano per mettere sotto pressione il fatturato. Nel cimitero della distribuzione al dettaglio riposano catene come Circuit City, Austin Reed, Linens’n Things, Lohemann’s, British Home Stores, RadioShack e Sport Authority, che sono cresciute rapidamente e poi, di fronte al rallentamento della crescita, non hanno trovato la maniera di cambiare rotta.   Cosa dovrebbe fare un distributore al dettaglio quando la crescita rallenta? È destinato a chiudere, o c’è modo di prosperare anche quando il business matura? Per rispondere a queste domande, abbiamo esaminato i dati finanziari di 37 catene distributive degli Stati Uniti che fatturavano almeno un miliardo di dollari e il cui tasso di crescita del fatturato era sceso a una sola...

Hai ancora 3 articoli gratis. Clicca qui per leggere questo l'articolo.

oppure Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Hbr Italia

Caratteri rimanenti: 400

3 / 3

Free articles left

Abbonati!